Benvenuti in casa

MAISON TRILUSSA

La colazione

In casa trovere tutto ciò che occorre per preparare una ottima colazione

Zona Relax

Divano, smart Tv, WiFi illimitato e impianto di climatizzazione tutto il necessario per il relax

La zona notte

Il giusto relax dopo una visita alla città eterna

Uscendo da Maison Trilussa, sulla sinistra con pochi passi si è su via Garibaldi da qui proseguendo si raggiunge il Gianicolo un colle che domina Trastevere.

Il Gianicolo non è compreso tra i sette colli ufficiali di Roma, ma molti romani sostengono sia il più bello. Domina la città da ovest, con una splendida vista panoramica sulla citta eterna.

Da via Garibaldi, si passa per il convento e la Chiesa Maria dei Sette Dolori, percorrendo un sentiero che conduce alla piazza e Chiesa di S. Pietro in Montorio, a lungo considerato il luogo della crocifissione di San Pietro, la chiesa venne ricostruita con l’aiuto di Ferdinando e Isabella reali di Spagna, che incaricarono per decorarla i più prestigiosi artisti rinascimentali dell’epoca.

La chiesa è semplice e bella, ma ciò che continua ad attirare ammiratori è lo splendido Tempietto del Bramante nel chiostro, sulla destra. Di forma circolare, contornato da colonne in stile dorico e sormontato da cupola, l’opera rappresenta uno splendido esempio di architettura rinascimentale.

Vicino si trova la Fontana Paola a forma d’arco di trionfo, ricorda la riapertura dell’acquedotto costruito dall’imperatore Tiberio. Prende il nome dal papa Paolo V che la fece costruire.

Proseguendo si raggiunge il Gianicolo, un tempo aperta campagna, ha da sempre svolto un ruolo di difesa nei confronti di Roma. L’ultima volta fu quando Garibaldi combatté valorosamente per la Repubblica contro le truppe francesi uscendone infine sconfitto. Proprio a Garibaldi è dedicata la piazza al centro della passeggiata del Gianicolo.

L’eroe è raffigurato a cavallo con il volto verso il Vaticano, oggetto delle sue lotte rivoluzionarie. Dalla piazza è possibile godere di una splendida vista su tutta la città, più in basso ogni giorno un cannone spara a salve a mezzogiorno. Più avanti s’incontra il monumento ad Anita Garibaldi che giace sepolta sotto la statua.

Dal faro Manfredi, dopo un tornante, la famosa quercia di Tasso, all’ombra della quale, prima di morire, Torquato Tasso amava sedere. Oggi non rimane che un tronco, dopo che l’albero fu colpito da un fulmine.

Alle pendici del Granicolo su circa dodici ettari si estende il Giardino Botanico, contiene più di 7.000 specie vegetali tra palme, orchidee e sequoie, provenienti da tutto il mondo. Dal 1883 i giardini sono di proprietà dell’Università di Roma, in origine  facevano parte del palazzo Corsini. Prendendo  per via dei Riari si giunge a palazzo Corsini in via della Lungara.

Il Palazzo, che fu completamente ricostruito per il cardinale Corsini, attualmente ospita la galleria di pittura e l’Accademia dei Lincei, istituto che raggruppa studiosi e letterati e che ebbe tra i suoi membri anche Galileo Galilei.

Sempre su via della Lungara s’incontra villa Farnesina. La villa, in stile rinascimentale, concepita come villa di campagna circondata da giardini, appartenne al facoltoso banchiere senese Agostino Chigi. In seguito venne acquistata dal cardinale Alessandro Farnese e da allora è nota come villa Farnese. All’interno custodisce affreschi realizzati dai migliori artisti del tempo come Perruzzi, Raffaello e alcuni suoi allievi, nonché una collezione di stampe e di disegni di grande valore artistico.

:: ROMA CON DUE PASSI

team1
team2
team4
team5
team6
team7
team8
team9
team10
team11
team12

:: CONTATTI

  • MAISON TRILUSSA
  • via di Santa Dorotea, 13
  • 00153 - ROMA

:: DOVE SIAMO

MINImappa

:: PARTNER

Ristorante .....

Pizzeria ....

Boutique ---

:: DOVE MANGIARE

team1
team2
team3
team4
Back to Top